Simone Marini
 
  Home
  Biografia
  Bibliografia
  Curiosita'
  Video
  Power Players
  Shop
  Racconti
  Download
  Disegni
  Prossimi appuntamenti
  Contatti
  Le altre passioni
  Parole Polarizzate
  Guestbook
  Dove mi trovate?
  Links
  Statistiche del sito
  Sondaggio
  Besto Fit
Tutto il materiale contenuto nel sito è proprietà dell'autore, è quindi vietata la riproduzione di testo o immagini senza la sua approvazione
Ci sono stati 58839 visitatori (140515 hits) in totale
Curiosita'

CURIOSITÀ

In questa pagina potrete trovare informazioni di vario tipo inerenti al libro, se qualcuno di voi ha delle domande in particolare potete scrivermi e cercherò di rispondere a tutte le curiosità.


La copertina


Volevo spiegare un po' il significato e i simboli dell'immagine in copertina.

Lo sfondo fatto a raggi bianchi e rossi, prima di tutto, riprende la bandiera di Nipponia, dove sono nati i due ragazzi, Malky e Jiraku. Che a sua volta rappresenta un sole nascente.

Entrambe i ragazzi sono equamente protagonisti: la storia inizia dando più risalto a Malky, quindi in alto, ma poi è Jiraku a prendere il sopravvento (il suo dito sovrasta la linea di divisione) pur rimanendo egualmente importanti per la storia.

Nel complesso ricorda una carta da poker, da cui deriva anche il nome dell'immagine stessa: King of Tao, il Re del Tao. Il fatto che sia al singolare anziché al plurale sta a significare che nessuno dei due lo è veramente. Infatti possiamo girare l'immagine e indicare come Re del Tao l'uno o l'altro.


Tao in cinese significa “Via” come strada da percorrere, o stile di vita, ed è indicato con il famoso simbolo bianco e nero, i due pesci che si rincorrono, indicati anche come Yin e Yang. La filosofia Taoista dice che ogni cosa ha bisogno del suo opposto, così come nella vita i momenti gioiosi saranno sempre seguiti da momenti tristi, bisogna solo comprendere quali sono le cose che possiamo cambiare e quali invece dobbiamo prenderle così come vengono.

Questa visione è molto usata nelle arti marziali, in cinese Wu (Marziale) Shu (Arte) in giapponese Bu (Marziale) Jutzu (Arte), in quanto ci sono tecniche dedite ad attaccare l'avversario e altre che usano la forza dell'oppositore contro se stesso, la cosa più difficile è quella di valutare quando utilizzare una piuttosto che l'altra.

D'altra parte una persona può studiare le arti marziali tutta la vita senza comprendere cosa sia veramente il Tao, per quello si parla di Wu Tao, la Via della Marzialità o la Via del Guerriero (in giapponese Bu Do), quasi un codice non scritto che si osserva in ogni aspetto della vita. Nel libro si indica la Via del Guerriero come vero e proprio viaggio che una persona compie per migliorare se stesso.

Il Drago e la Fenice che si guardano: nella mitologia cinese queste due bestie indicano caratteri opposti, quasi in contrasto tra loro e spesso in lotta, ma quando i due simboli vengono raffigurati con fare pacifico, soprattutto nei matrimoni imperiali, indicano prosperità e longevità. Gli abiti dei due ragazzi ne riprendono il tema e varie volte nella storia, quando combattono, vengono paragonati rispettivamente ad un aquila e ad un serpente, cioè le versioni terrene che più si avvicinano alle bestie mitologiche.

L'immagine è divisa in due parti, ma la sezione non è orizzontale bensì leggermente obliqua la quale da il senso di un appoggio precario nonostante i due personaggi risultino perfettamente dritti in equilibrio. Ciò va ad indicare che dietro un apparenza di sicurezza si cela un fondamento di squilibrio che potrebbe far cadere la facciata da un momento all'altro.

Le mani dei due ragazzi sono una chiusa a pugno, l'altra mostra l'indice e il medio in segno V che può significare sia “vittoria” che “pace”. Di conseguenza il primo ha come pensiero costante il combattimento e lo va a cercare, mentre il secondo è più tranquillo, ma quando gli si presenta la situazione la conseguenza è la vittoria.

In oltre il ragazzo sopra porta arrotolato al polso un mala, un rosario buddista, simbolo di religiosità e spiritualità il quale significa che anche se il suo spiritò è battagliero rimane comunque legato all'aspetto spirituale.

Un altra informazione che possiamo acquisire dalla posizione delle mani è il loro stile di combattimento: Malky, quello sopra, punta tutto sulla forza esplosiva, mentre Jiraku perfeziona la precisione per colpire i punti vitali.

In oltre i due segni fatti con le mani ricordano il gioco della Morra Cinese (sasso, carta, forbice) che fa pensare che i due ragazzi siano in competizione e lotta tra di loro, ma in modo semplice e giocoso.


Le tre fazioni

Nel futuro in cui si svolgono di fatti del libro, la storia del mondo ha preso una strana piega e si sono formate tre fazioni che dividono il mondo: i Teconologici, i Magici e gli Spirituali. Nella maggior parte del globo queste tre filosofie o fazioni coesistono in maniera pacifica, ma vi sono tre stati dove risiedono solamente un tipo di persone.

La divisione portò anche al mescolamento delle razze, quindi non si trova più un luogo con una concentrazione maggiore di razza.


Stati Uniti di Nipponia

Gli Stati Uniti di Nipponia (S.U.N.) comprendono il Giappone, la Cina, la Corea del Nord e del Sud, la Mongolia, la Thailandia e una piccola parte della Russia. Le varie isole delle Filippine sono parzialmente affondate a causa dell'innalzamento dell'Oceano.

Fu fondata nel 2025 quando le la tecnologia era al più alto stadio, in simbiosi con l'uomo stesso, e la maggior parte della gente smise di coltivare la propria bio-energia, quindi venivano consumati come delle batterie. Chi invece continuò a praticare queste cose si spostò nelle regioni orientali e fondarono gli Stati Uniti di Nipponia.

La sua bandiera è la fusione di altre: il sole con i raggi rossi è a sua volta la fusione tra la bandiera del Giappone con quella della marina Giapponese, i quattro trigrammi sono quelli della Corea del Sud, le stelle sono quelle della bandiera Cinese e il simbolo sotto è il "Soyombo", simbolo nazionale della Mongolia. Il Soyombo o Swayambhu ha le proprie origini in Zanabazar, il primo Bogd Jebszundamba, leader buddista Mongolo del secolo XVII. Il fuoco è il simbolo di salute e successo, le tre punte indicano il passato il presente e il futuro. Il sole e la luna sono un antico simbolo per indicare il Padre Cielo, l'origine del popolo Mongolo. I due triangoli simboleggiano la punta di una lancia e sono puntate verso il basso ad indicare la sconfitta del nemico interiore. I due rettangoli orizzontali danno stabilità alla forma rotonda. Rappresenta l'onestà e la giustizia del popolo Mongolo, sia che stia nei piani alti o bassi della società. I due pesci sono l'equivalente dello Yin-Yang Cinese, rappresentano la mutuale complementarità tra uomo e donna. Rappresentano anche un simbolo di vigilanza, poiché i pesci non chiudono mai gli occhi.

Infine le due colonne rettangolari ai lati possono essere interpretate come le mura di una fortezza. Rappresentano unità e forza, basandosi su un proverbio che dice: “L'amicizia di due è più forte di un muro di pietre.”

I simbolismi di tutte le bandiere sono quindi riferiti ora al popolo di Nipponia, il quale è molto religioso e incentrato sullo sviluppo personale tramite la conoscenza del proprio corpo, sede quindi degli Spirituali.



Corporazione Hi-Tek

La Corporazione Hi-Tek è la più grande associazione di stati in questo nuovo mondo e comprende l'intera Africa. In questi stati la tecnologia è particolarmente avanzata e usata in ogni luogo, per sino nell'abbigliamento.

La bandiera è formata dal globo terrestre con l'Africa al suo centro, si vede in oltre un pezzo della Grande Isola del Meteorite, formata appunto a causa dell'impatto del meteorite sulla terra nel 2012. Metà mondo è completato da un ingranaggio, mentre sembra sorretto dai filamenti di un microchip, che simboleggiano rispettivamente la meccanica e l'elettronica, quindi l'aspetto completo della tecnologia.

Prevale un colore metallico che simboleggia una predilezione a ciò che è sintetico piuttosto che a ciò che è naturale. In questa zona sono raccolti i Tecnologici, i quali non credono in un entità superiore e si affidano puramente alla tecnologia, tanto da esserne quasi dipendenti.

Infatti da paese povero e del terzo mondo quale era l'Africa si trasformò in un continente tecnologico e all'avanguardia, un ottimo servizio di autostrade e ferrovie favorisce gli spostamenti verso le città più distanti e grazie a metodi sempre più avanzati di irrigazione e coltivazione, l'aspetto del continente è completamente cambiato.

Anch'essa fondata nel periodo del Grande Scisma, 2025.



Regno di Avalon

Nel 2022 un certo Sirto, scienziato e filosofo, si dissociò dal resto della comunità degli scienziati quando fu creata la bio-tecnologia poiché sosteneva che fosse blasfemo nei confronti di Dio creando una specie di setta che si trasformò poi in una corrente di pensiero molto diffusa tanto che, dopo il Grande Scisma, riuscì ad ottenere la Gran Bretagna come terra per i suoi adepti. Nel 2026 fu fondato il Regno di Avalon, con lui come Re.

I suoi studi si spostarono dalla ricerca tecnologica a quella alchemica e riscoprì la magia, infatti il suo regno è anche indicato come “cittadella magica” poiché nelle coste erano stati innalzati grandi muri ancora in prevenzione del cataclisma del 2012, isolando ancora di più le persone al suo interno.

La bandiera è un insieme di simboli magici: Il Triskell, i tre riccioli di sottofondo, è un simbolo celtico molteplice, magico e druidico. Il suo nome deriva dal greco tris (tre) + keles (gambe), è anche il simbolo ufficiale della Britannia.
I suoi tre riccioli, meglio detti volute, sono crescenti da sinistra verso destra, come il sole, nonostante la rappresentazione comune le voglia tutte uguali.
Allargando il raggio dei numerosi significati, per i Celti il Triskell rappresentava la triplice manifestazione del Dio Unico, i cui doni sono Forza, Saggezza e Amore.

I due triangoli intersecati rappresentano la Stella di Davide, simbolo degli ebrei e quindi della Cabala, con al suo interno la Croce Egiziana, che rappresenta l'unione tra l'alto e il basso Egitto, e quindi la conoscenza occulta degli Egizi.

Il tutto è circondato da un Uroboro occidentale, che rappresenta un serpente che si morde la coda ricreandosi continuamente e formando un cerchio, È un simbolo associato all'alchimia, allo Gnosticismo e all'Ermetismo. Rappresenta la natura ciclica delle cose, la teoria dell'eterno ritorno, e tutto quello che è rappresentabile attraverso un ciclo che ricomincia dall'inizio dopo aver raggiunto la propria fine.

I simboli sono poi sigillati da un Manji, più precisamente un Omote Manji cioè la croce uncinata che gira in senso orario, che simboleggia la Compassione Infinita e l'Amore, sostanza di tutte le cose.

Partecipa al sondaggio  
 

Che genere di libri preferite?
Avventura
Romantici
Horror
Gialli
Brillanti - Divertenti
Avventura-Romantico
Avventura - Horror
Divertenti - Romantici
Fantasy
Narrativa latino-americana
Fantasy-Orientale

(Mostra i risultati)


 
Button "Mi piace" Facebook  
   
Pubblicitá  
   
Fai la tua ricerca!  
 
Ricerca personalizzata

Diventa Fan di Simone Marini su Facebook!!
 
Altre lingue  
  Inglese !


Francese!


Olandese!


Spagnolo!


Tedesco!


Portoghese!


 
Advertise  
 



 
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=